Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità per i servizi alberghieri

L’Istituto Professionale Alberghiero offre allo studente specifiche competenze tecniche, economiche e normative nell’ambito dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera, di cui apprende tutto il ciclo di organizzazione e gestione dei servizi. Il corso prevede un Biennio comune e un Triennio con la possibilità di scelta di tre indirizzi:

  • Enogastronomico

  • Servizi di Sala e Vendita

  • Accoglienza Turistica

Cosa Offriamo

Nell’ambito dell’autonomia scolastica, questo indirizzo integra la progettazione curricolare con le seguenti attività:

  • Alternanza scuola/lavoro
  • Progetti di educazione alla salute, in collaborazione con l’ASL di Bergamo

  • Stage estivi nel settore della ristorazione e turistico-ricettivo

  • Incontri con rinomati e importanti chef

  • Visite a fiere e Aziende del settore

  • Certificazioni linguistiche e informatiche

  • Percorsi di studio monitorati e corsi di recupero

  • Monitoraggio della vita scolastica dell’alunno

  • Partecipazione a eventi e manifestazioni culturali

  • Uscite e visite didattiche

  • Piani di sviluppo personalizzati per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento

  • Attenzione particolare agli studenti che praticano attività sportiva agonistica: deroga al numero massimo di assenze, possibilità di recupero di lezioni, compiti e verifiche

 

 

Piano di Offerta Formativa

Il Diplomato dell’Istituto Professionale in “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera” ha specifiche competenze tecniche, economiche e normative nelle filiere dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera, nei cui ambiti interviene in tutto il ciclo di organizzazione e gestione dei servizi.

 

È in grado di

  • utilizzare le tecniche per la gestione dei servizi enogastronomici e l’organizzazione della commercializzazione, dei servizi di accoglienza, di ristorazione e di ospitalità;
  • organizzare attività di pertinenza, in riferimento agli impianti, alle attrezzature e alle risorse umane;
  • applicare le norme attinenti la conduzione dell’esercizio, le certificazioni di qualità, la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro;
  • utilizzare le tecniche di comunicazione e relazione in ambito professionale orientate al cliente e finalizzate all’ottimizzazione della qualità del servizio;
  • comunicare in almeno due lingue straniere;
  • reperire ed elaborare dati relativi alla vendita, produzione ed erogazione dei servizi con il ricorso a strumenti informatici e a programmi applicativi;
  • attivare sinergie tra servizi di ospitalità-accoglienza e servizi enogastronomici;
  • curare la progettazione e programmazione di eventi per valorizzare il patrimonio delle risorse ambientali, artistiche, culturali, artigianali del territorio e la tipicità dei suoi prodotti.

L’indirizzo si articola in: “Enogastronomia” e “Servizi di sala e di vendita” nelle quali il profilo viene orientato e declinato.

Nell’articolazione “Enogastronomia”, il Diplomato è in grado di intervenire nella valorizzazione, produzione, trasformazione, conservazione e presentazione dei prodotti enogastronomici; operare nel sistema produttivo promuovendo le tradizioni locali, nazionali e internazionali, e individuando le nuove tendenze enogastronomiche.

Nell’articolazione “Servizi di sala e di vendita”, il diplomato è in grado di svolgere attività operative e gestionali in relazione all’amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi enogastronomici; interpretare lo sviluppo delle filiere enogastronomiche per adeguare la produzione e la vendita in relazione alla richiesta dei mercati e della clientela, valorizzando i prodotti tipici.

 

A conclusione del percorso quinquennale, i diplomati nelle relative articolazioni “Enogastronomia” e “Servizi di sala e di vendita”, conseguono i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:

  • controllare e utilizzare gli alimenti e le bevande sotto il profilo organolettico, merceologico, chimico-fisico, nutrizionale e gastronomico.
  • predisporre menu coerenti con il contesto e le esigenze della clientela, anche in relazione a specifiche necessità dietologiche.
  • adeguare e organizzare la produzione e la vendita in relazione alla domanda dei mercati, valorizzando i prodotti tipici.
Discipline I II III IV V
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua Inglese 3 3 3 3 3
Lingua Francese 2 2 3 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Matematica  4  4 3 3 3
Diritto ed Economia  2  2
Scienze integrate (Scienze della Terra- Biologia) 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Scienze Integrate (Fisica) 2
Scienze Integrate (Chimica) 2
Scienza degli alimenti 2 2
Laboratorio dei servizi enogastronomici – settore cucina 2 2
Laboratorio dei servizi enogastronomici – settore sala e vendita 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
articolazione “ENOGASTRONOMIA”
Diritto e tecniche amministrative struttura ricettive 4 5 5
Scienza e cultura dell’alimentazione 4 3 3
Laborat. serv. Enogastronomici – Cucina 6 4 4
Laborat.serv. Enogastronomici – Sala e vendita 2 2
articolazione “SERVIZI DI SALA E VENDITA”
Diritto e tecniche amministrative struttura ricettiva 4 5 5
Scienza e cultura dell’alimentazione 4 3 3
Laborat. serv. Enogastronomici – Cucina 2 2
Laborat.serv. Enogastronomici – Sala e vendita 6 4 4
articolazione “ACCOGLIENZA TURISTICA”
Diritto e tecniche amministrative struttura ricettiva 4 6 6
Scienza e cultura dell’alimentazione 4 2 2
Tecniche di comunicazione 2 2
Laboratori dei servizi di accoglienza turistica 6 4 4