BLENDED LEARNING: APPRENDIMENTO E TECNOLOGIA

La Blended Learning è il risultato della combinazione tra la formazione svolta in aula con il docente e l’attività mediata da computer e/o da sistemi mobili, che consente una fruizione dell’attività fuori dall’aula, dove la tecnologia assume un ruolo decisivo.

iSchool è una scuola al passo con i tempi, consapevole del ruolo fondamentale che la tecnologia ricopre nelle nostre vite: al momento dell’iscrizione, ogni studente riceve un device in comodato d’uso (tablet per i licei e laptop per gli istituti tecnici di grafica e comunicazione e informatica) e le aule sono dotate di Wi-Fi, schermi multimediali interattivi e videocamere per l’agevolazione della didattica a distanza o in differita in ambienti diffusi all’interno della scuola, dove vivere la lezione (fuori dall’aula).

iSchool ha scelto la Blended Learning. COS’È?

La Blended Learning, tradotto come apprendimento misto o ibrido, è un mix tra la lezione in aula e quella a distanza. Questo approccio rende meno rigido il tempo dedicato allo studio, che diventa così accessibile ovunque e in qualsiasi momento.

Lo studente si avvicina ai contenuti utilizzando strumenti digitali e producendo contenuti digitali, dalle mappe concettuali alle presentazioni multimediali. Il digitale è anche il mezzo con cui i materiali didattici circolano in aula, riducendo al minimo lo scambio di materiali cartacei (una soluzione sicura per la salute ma anche per l’ambiente!).

Il docente struttura il percorso formativo sulla base degli obiettivi da raggiungere e delle capacità di comprensione degli studenti. Grazie all’aiuto degli strumenti tecnologici, progetta le lezioni e le attività individuali o di gruppo.

Nelle aule di iSchool non possono mancare PC o tablet, telecamera puntata sul docente e microfoni che isolano i rumori dell’aula per far si che i compagni seduti in postazioni diverse dall’aula possano ascoltare e vedere senza disturbo la lezione (sempre per tutelare la salute e garantire il distanziamento). Questa soluzione permette di seguire le lezioni come in aula anche in caso di isolamento preventivo o obbligatorio a casa.

Oltre all’utilizzo di strumenti tecnologici e piattaforme e-learning, la Blended Learning permette un confronto con il docente e contenuti integrativi sempre fruibili.

I VANTAGGI DELLA BLENDED LEARNING

La Blended Learning comporta miglioramenti nel processo educativo e vantaggi sotto diversi aspetti:

Insegnamento su misura: ognuno segue i tempi del proprio apprendimento, raggiungendo così un equilibrio in gruppi molto eterogenei;
Comunicazione efficace e facilitata, grazie ai sistemi di comunicazione integrati nelle piattaforme, ad esempio chat e videochiamate;
Miglioramento del lavoro di gruppo: la tecnologia permette di lavorare in modo asincrono rimanendo sempre aggiornati sull’avanzamento dei progetti degli altri componenti;
Sostenibilità: tutti i materiali didattici vengono raccolti online e sono sempre disponibili per download, lettura, modifiche e restituzione. Così si tutela anche l’ambiente!

 

Ottobre 12, 2020

ARTICOLI CORRELATI

Una scuola da sempre preparata al futuropuò certamente contare su studenti preparati al fatidico 14 settembre. Ecco qui poche semplici indicazioni pensate per iniziare al sicuro il…..
Un premio per i nostri ragazzi dell’alberghiero: la loro professionalità in cucina e in sala è stata ripagata da Tripadvisor che ha assegnato al ristorante didattico Taste……
OUT OF THE BOX è un invito a muoversi FUORI DAGLI SCHEMI. Situazioni eccezionali, come l’emergenza che ci ha coinvolto, devono necessariamente prevedere soluzioni altrettanto……

Iscriviti alla nostra Newsletter

© 2019 iSchool HIGH. All Rights Reserved.